Home / VIAGGI / A Malo un Museo del Carnevale

A Malo un Museo del Carnevale

Non c’è storia: in Veneto, anzi si potrebbe dire in tutta Italia, il Carnevale di Venezia è il più famoso e conosciuto. Tutto il mondo conosce l’atmosfera che si respira in laguna durante i giorni di quella che si considerava come una delle feste più pazze, quella durante la quale si rovesciavano gli ordini socialie ed economoci costituiti.

Ora non è più così ma il Carnevale resta sempre un momento molto atteso, soprattutto dai più piccoli che vogliono mascherarsi, giocare con coriandoli ed ammirare le incredibili sfilate di carri, colorati e divertenti, che attraversano le città.

Dicevamo del Veneto: il piccolo comune di Malo, in provincia di Vicenza, non molti km a nord ovesti di Venezia, ha messo a segno un colpo che potrebbe cambiare le sue sorti turistiche: si è aggiudicato infatti la bottega del maestro Lovato.

Guerrino Lovato è uno dei migliori artigiani che si è occupato in tutta la sua vita della produzione e dell realizzazione di maschere di carnevale in cartapesta. La sua bottega si trovava nel cuore di Venezia ed era una delle più visitate, un punto fermo per i turisti che dovevano necessariamente recarvisi per ammirare quelle che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Nel momento in cui il Lovato ha deciso di chiudere bottega, il comune di Malo gli ha chiesto la disponibilità ad esporre le sue maschere: è così nata l’idea di costituire un museo che sarà visitabile all’interno dello splendido Palazzo ottocentesco Corielli. Qui ci saranno oltre 400 calchi di maschere di cartapesta, posizionati su apposite scaffalature.

Lovato, famoso per esser stato cercato da grandi registi come Zeffirelli per “La Traviata”, Kenneth Branagh per “Tanto rumore per nulla” e Stanley Kubrick per “Eyes wide shut” – si è reso disponibile anche a tenere dei corsi di costruzione e realizzazione delle maschere così da mettere a disposizione la sua arte a tutto coloro che hanno intenzione di imparare un mestiere.Il Museo sarà senza dubbio un volano per l’economia turistica del piccolo comune vicentino.

About puntorada

Da non perdere

Dove andare ad Albavilla: l'Alpe del Vicerè

Dove andare ad Albavilla: l’Alpe del Vicerè

La località di Albavilla, in provincia di Como, è famosa tra le altre cose per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *