Home / VIAGGI / Alla scoperta della splendida costa catanese

Alla scoperta della splendida costa catanese

A avete scelto Catania come meta per le vostre vacanza, dopo aver visitato le sue bellezze artistiche e architettoniche, fatta l’escursione sull’Etna, non vi resta che trascorrere una piacevole e rilassante giornata a mare. La sua costa è molto variegata, troverete fine sabbia dorata, scogli, ciottoli, spiagge scure e grotte di origine vulcanica, suggestive rientranze della costa e spettacolari faraglioni.

Possiamo distinguere due differenti aree balneari: quella della cosiddetta Playa e il litorale che prosegue fino a raggiungere la famosissima Taormina. Se siete in vacanza con la vostra famiglia e avete dei bambini, di certo, vi conviene recarvi in uno dei tanti lidi attrezzati della Playa, la spiaggia cittadina per eccellenza che si estende per circa 18 km. In più non sarebbe male dormire in un b&b a Catania, in modo da raggiungere la Playa in poco tempo. Il divertimento è assicurato: nella maggior parte dei lidi è attivo il servizio di animazione turistica con il compito di organizzare, durante tutta la giornata, varie attività per intrattenere i propri ospiti. Si va dall’acquagym ai giochi aperitivo, dai tornei di calcetto al beach volley. Potrete anche noleggiare pedalò e canoe per divertirvi con i vostri amici. Tutta l’area è ben attrezzata con bar e ristoranti e, qualora non voleste pagare l’ingresso ad una delle strutture, potrete recarvi in una delle tre spiagge pubbliche: anche qui troverete docce, spiaggia pulita  e bar.

Differente e più “selvaggio” è l’altro litorale. Caratterizzato dalla pietra lavica e dalla sabbia nera, si distingue per il fascino della natura incontaminata e per la maggiore limpidezza del mare. Lungo la costa potrete accedere a varie piccole spiagge dove troverete maggiore affollamento durante la pausa pranzo: molti catanesi, infatti, da maggio a settembre amano trascorrere così la propria ora di pausa lavorativa. Imperdibili le bellezze della Riviera dei Ciclopi, così chiamato il tratto di costa che da Acireale va verso Catania incontrando vari borghi marinai tra cui spiccano Aci Trezza e Aci Castello. Nel mare di fronte Aci Trezza ammirerete i tre faraglioni che, secondo la leggenda, furono scagliati da Polifemo contro Ulisse e i suoi uomini quando riuscirono a liberarsi e a scappare dalla grotta in cui erano stati imprigionati. Resterete incantati dalle meraviglie di questi luoghi densi di storia, miti e leggende e usanze immutate nel tempo: la sera, infatti, potrete scorgere numerose barche di pescatori che rientrano solo il mattino seguente. Proseguendo, ad Aci Castello potrete fare un bel bagno rinfrescante sotto il meraviglioso Castello normanno in pietra lavica, oggi sede del museo civico. Costruito nel 1076 su una rupe a strapiombo sul mare, è particolarmente suggestivo la sera.

About puntorada

Da non perdere

Dove andare ad Albavilla: l'Alpe del Vicerè

Dove andare ad Albavilla: l’Alpe del Vicerè

La località di Albavilla, in provincia di Como, è famosa tra le altre cose per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *