Home / Viaggi & Vacanze / Alloggiare a Torino tra residence, alberghi e ostelli: dove conviene e cosa visitare?

Alloggiare a Torino tra residence, alberghi e ostelli: dove conviene e cosa visitare?

Decidere di pernottare in un residence o in un ostello a Torino è la soluzione adatta per coloro che cercano soluzioni economiche ed efficaci.

E’ possibile, infatti, trovare soluzioni tutto compreso a prezzi modici: piccola manutenzione, internet, biancheria quotidiana e pulizia settimanale, sala riunioni, diritti di agenzia.

Gli appartamenti dei residence nella città di Torino sono ben ammobiliati, situati sia in centro che in zone gradevoli della città. Arredati e ristrutturati, dotati di ogni sorta di comfort, consentono di scegliere tra centinaia di offerte, puntando anche su formule a breve termine, come quella weekend.

Scegliere un residence significa poter optare per graziosi monolocali o luminosi bilocali, spaziosi trilocali, fino a miniloft e grandi sale riunioni per le più svariate necessità.

Non è detto che, però, si debba cercare per forza un residence in Torino centro. Ci sono soluzioni in aree più naturali, per gli amanti del verde. Per questi ultimi, oltre alle visite in città, Torino offre anche soluzioni alternative.

Infatti, le montagne del territorio della Provincia di Torino pullulano di stazioni sciistiche molto apprezzate ed anche paradisi incontaminati per lunghi e piacevoli momenti di benessere.

I comprensori di Bardonecchia Ski e della Via Lattea sono il luogo dove si sono tenute le Olimpiadi Invernali di Torino 2006 e raggiungono in tutto 550 km di tracciati da discesa con illuminazione giorno e notte, nonchè più di 100 km di piste da fondo, scuole da sci stellate e diversi impianti per la risalita. Ci sono, poi, stazioni sciistiche meno note ma buone per chi è inesperto, situate nelle Valli di Lanzo nel Canavese e nelle Valli Germanasca e Chisone.

Le Alpi torinesi sono anche ricche di soluzioni per gli amanti dello svago e del riposo. Dalla primavera all’autunno è possibile visitare le zone protette del luogo, come: Val Troncea, La Mandria, i parchi naturali Orsiera Rocciavrè, il Gran Bosco di Salbertrand. Non va, inoltre, dimenticato il Parco Nazionale del Gran Paradiso. La stessa città è ricca di polmoni verdi quali i parchi e i viali ricchi di alberi. E’, infatti, nota come una delle città più “green” d’Italia ed è abbracciata sul lato orientale dall’omonima Collina che sfiora un’altitudine di 720 metri. Perché non scegliere, dunque, un alloggio conveniente in queste zone?

Si spende molto per alloggiare o pernottare a Torino in un residence?

Alloggiare a Torino non è poi così dispendioso. E’ possibile, infatti, sposare una scelta che sappia fondere comfort e risparmio. Scegliere un albergo economico o un residence di tutto rispetto (come potrebbe essere il pernottamento al Residence Menabrea, qui il sito web del residence) è la soluzione per sentirsi a casa, in un ambiente ordinato e pulito, ma senza subire un salasso al portafoglio.

Si può optare, ad esempio, per una sistemazione nei pressi della Mole Antonelliana, il simbolo della città, con circa 167 metri d’altezza, l’edificio europeo più elevato in muratura. Fu realizzata negli anni 1863-1889 su progetto dell’architetto Alessandro Antonelli, ed è dal 2000 sede del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

Consta di 5 piani di esposizione raggiungibili con un ascensore che sale fino alla volta immensa, presso la quale si può visitare il tempietto: una vista di Torino e delle Alpi a 85 metri di altezza.

I residence a Torino sono centinaia, per tutte le tasche e tipologie. Dal viaggio d’affari a quello con famiglia: appartamenti pratici ed eleganti, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, dove potrete essere coccolati come se foste in un albergo con la comodità e la privacy di un’abitazione.

Torino tra turismo, cultura e storia

Torino è una tra le città più belle d’Europa che, con la sua lunga tradizione storico-culturale, richiama ogni anno moltissimi turisti che accorrono a visitare le sue bellezze artistiche ed architettoniche.

Per questo è possibile trovare molti residence a Torino, strutture ricettive in grado di far sentire al proprio agio chi decide di visitare la città: perché i torinesi sanno che il turismo è una risorsa, che va costantemente potenziata.

Visitare Torino significa godere di un’atmosfera particolarissima sospesa tra arte, cultura e vita mondana. La storia della città si perde nei secoli e racconta di una Torino ricca di fermenti culturali ed artistici.

Il risorgimento italiano la vede come protagonista: qui si tesseranno le fila degli eventi che porteranno all’Unità d’Italia e la porteranno ad essere la prima capitale del Paese unito.

Questo ruolo di primaria importanza ne ha fatto una città cosmopolita, moderna ma che sa rispettare il suo passato. Ne ha fatto una città che sa cosa significhi valorizzare la tradizione e la storia.

Moltissime le meraviglie che è possibile visitare: dalla Mole Antonelliana (icona di Torino nel mondo) a Palazzo Carignano. Il grande architetto Filippo Juvarra ha contribuito a renderla bellissima, realizzando Chiese e Palazzi di grande pregio, come: la Chiesa di Santa Croce, il prospetto di palazzo Madama e (a Nichelino) la palazzina di caccia di Stupinigi.

Visitare la città è un’esperienza indimenticabile perché, oltre ad essere splendida, offre numerosi alberghi e pensioni: i residence a Torino sono molteplici e di grande qualità. Le strutture ricettive della città sono tali da creare una fitta rete di  possibilità per il turista. Inoltre anche il mercato legato alle case in vendita a Torino è un mercato particolare, perché considerando le dimensioni e l’importanza della città, i prezzi sono nettamente più bassi rispetto alle altre grandi città italiano.

La le altre attrazioni della città, abbiamo la Reggia di Venaria Reale: una delle più grandi residenze sabaude piemontesi.  La struttura per grandezza è paragonabile alla reggia francese di Versailles che fu realizzata proprio ispirandosi alla dimora reale piemontese. Dopo una lunga attività di restaurazione, la Reggia di Venaria, ritornata alla grandezza barocca originale, è ora visitabile dal pubblico sin dall’ottobre del 2007. Il successo è stato istantaneo; dal primo anno i visitatori sono stati 950 mila. Oggi, la Reggia è luogo di visita costante che supera i quattro milioni di utenti.

Infine, qualora decidiate di pernottare o soggiornare in un residence a Torino, non potete assolutamente perdere, al di là delle Residenze Reali, il dono di grande valore elargito dalle famiglie reali all’intera provincia; tutto territorio è pieno di magnifiche regge e meravigliosi castelli, ognuno restaurato nel corso del tempo e aperto al pubblico. Ci sono poi numerose fortezze, tra queste spicca il Forte di Fenestrelle, il più grande fra tutti. Pare sia la struttura più lunga in chilometri dopo la Muraglia Cinese.

Da non perdere

Senigallia: la magia in una città di mare

Senigallia: la magia in una città di mare

Lo sanno tutti, le Marche sono una regione splendida che offre paesaggi mozzafiato siano essi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 6 =