Home / VIAGGI / La Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia a Barcellona

La Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia a Barcellona

Barcellona è straordinaria. Meta unica in Europa per interazione culturale. Da vedere e scoprire c’è molto di più dei soliti luoghi turistici ampiamente sfruttati nelle guide. Un viaggio a Barcellona, su questo sito informazioni per organizzare la vacanza, ci offre spunti di poesia e bellezza pura: monumenti, strade, piazze, chiese.

Tra questi, un posto di rilievo spetta alla Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia, dedicata, appunto, alla Santa Creau, ovvero la Santa Croce, e alla Santa Eulalia, la martire di epoca romana che è una delle due patrone della città.

Situata nel bel mezzo del Barrio Gotico, la cattedrale è stata completamente realizzata in stile gotico.

La costruzione di questo bellissimo edificio ebbe inizio nel 1298, durante il regno di Jaime II,  e fu portata a termine sono nel XV secolo, anche se la facciata e la guglia che si ammirano oggi sono molto più recenti  e risalgono al 1913.

La struttura della cattedrale è piuttosto  semplice e decisamente slanciata,così come tutte le opere architettoniche gotiche: basti pensare che la navata gotica è alta 91 metri e larga 40!

L’interno, essenziale come il resto della chiesa, è diviso in tre navate con volte a crociera.

A balzare agli occhi è il luminosissimo chiostro, aggiunto nella fase terminale dei lavori,  arricchito da una volta di griglie di ferro battuto e reso decisamente particolare  da alberi di arancia, nespole e palme.

Questo chiostro è  famoso per ospitare la famosa Fontana delle oche, un luogo tanto caro ai fedeli perché intriso di mistero.

Le 13 oche , che danno il nome alla fontana e vivono nel giardino circostante, infatti, per alcuni rappresenterebbero gli anni del martirio della Santa Eulalia.

In occasione  delle celebrazioni del Corpus Domini,  la Fontana delle oche  viene adornata con numerosi addobbi floreali e con un guscio d’uovo che sta a simboleggiare l’ostia consacrata.

Le reliquie di Santa Eulalia si trovano nella cripta, locata al di sotto del presbiterio, alla quale si accede per mezzo di una lunga scalinata situata dinanzi alla cattedrale stessa.

About Marco Int

Da non perdere

Dove andare ad Albavilla: l'Alpe del Vicerè

Dove andare ad Albavilla: l’Alpe del Vicerè

La località di Albavilla, in provincia di Como, è famosa tra le altre cose per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *