Home / VIAGGI / Pasqua ad Imperia: idee e consigli utili

Pasqua ad Imperia: idee e consigli utili

Se siete alla ricerca di alcune offerte Pasqua, un viaggio in Liguria vi permetterà di conoscere una fra le regioni più interessanti d’Italia, che oltre Genova possiede altre cittadine degne di nota, come Imperia. Circondata da terrazzamenti di ulivi e bagnata dal Mar Ligure, è un luogo in cui potrete trascorrere una vacanza all’insegna di relax e natura, arte e tradizioni locali. In molti si recano ad Imperia per il mare, ma ne scoprono immediatamente le altre attrattive.

Pasqua ad Imperia è uno dei momenti migliori per visitare questa città, quando il sole primaverile inizia a richiamare un gran numero di turisti, in arrivo sia dall’Italia che dall’estero. La cittadina ligure offre numerose strutture ricettive – ostelli, B&B, case vacanza, agriturismi, hotel di ogni categoria – che quasi sempre nel periodo pasquale sfoderano le loro offerte e promozioni. Si tratta spesso di pacchetti convenienti, con tariffe all inclusive dedicate alle famiglie con bambini, o soggiorni benessere in spa di lusso. Anche la soluzione delle case vacanza è molto comoda e conveniente, e ad Imperia ce ne sono diverse proprio vicino al mare, che per Pasqua hanno tariffe più abbordabili rispetto all’estate.

Le tradizioni locali, nel periodo di Pasqua, vi lasceranno scoprire il volto più tradizionale di Imperia, in cui durante la Settimana Santa potrete partecipare a numerosi eventi. Oltre alle celebrazioni religiose, fra cui la suggestiva Via Crucis, Imperia offrirà un ricco programma di concerti, eventi ludici e sagre enogastronomiche. Chi ama il folklore, non perda la sfilata dei gruppi lignei di scuola maraglianesca, nonché i settecenteschi abitini delle milizie celesti, che si tiene ogni anno a Gavenola, nel Comune di Borghetto d’Arroscia.

Pasqua ad Imperia sarà il periodo migliore per assaporare il gusto della cucina ligure, che in occasione della festa offrirà dei piatti tipicamente pasquali, fra cui, a parte il tradizionale agnello al forno con patate, vi consigliamo di provare le Lattughe ripiene in brodo e la “cima” di carne di vitello e verdure. Gli amanti del dolce si appassioneranno invece alla torta Pasqualina, formata da da 24 o 33 sfoglie, e ai “cavagnetti”di pasta frolla, che al centro custodiscono un uovo sodo colorato. Per il pranzo di Pasqua, a meno che non mangiate in hotel, prenotate uno dei ristorantini o delle trattorie del centro città.

About puntorada

Da non perdere

Dove andare ad Albavilla: l'Alpe del Vicerè

Dove andare ad Albavilla: l’Alpe del Vicerè

La località di Albavilla, in provincia di Como, è famosa tra le altre cose per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *