Home / DESTINAZIONI / Perché Ischia è una meta turistica amata dai VIP?
ischia

Perché Ischia è una meta turistica amata dai VIP?

Ischia è un’isola bellissima e caratterizzata da luoghi storici e naturali che vale assolutamente la pena scoprire. Quando la si nomina, è però impossibile non pensare a un turismo vip ed elitario, che si concentra soprattutto nella zona del borgo Sant’Angelo, celebre per le sue case variopinte e per la sua tranquillità (si tratta di un’area pedonale).

Chi ama viaggiare e ha la mente aperta e curiosa, non può non chiedersi cosa ci sia dietro al fascino che Ischia esercita sul jet set di tutto il mondo. Se ti stai chiedendo da dove tutto questo sia iniziato, nelle prossime righe troverai qualche curiosità interessante.

Angelo Rizzoli a Ischia

Non tutti quelli che digitano sui motori la chiave di ricerca “hotel Ischia” sanno che la fortuna turistica dell’isola è iniziata nel 1950. In quell’anno Angelo Rizzoli, figlio di un ciabattino analfabeta e fondatore dell’omonima casa editrice, sbarcò sull’isola con lo scopo di appurare la convenienza di un grosso investimento che l’aveva visto inizialmente dubbioso. Si trattava nello specifico del prestito di 50 milioni di lire al medico milanese Piero Malcovati, intenzionato a rilanciare la stazione termale dell’isola.

Con l’inizio degli anni ‘50 è nato anche l’amore dell’editore per l’isola. All’iniziativa di Angelo Rizzoli si deve infatti la costruzione di diverse strutture fondamentali per Ischia. Tra queste, è possibile ricordare non solo l’unico ospedale pubblico, ma anche alcuni edifici dedicati allo sport. Da non trascurare è pure la costruzione dell’Hotel Regina Isabella, struttura alberghiera nata dall’ampliamento delle terme che ha visto passare tra i suoi saloni celebrità del calibro di Liz Taylor e Richard Burton.

Una figura fondamentale per l’isola

Angelo Rizzoli senior può quindi essere considerato come un vero e proprio mecenate per Ischia. La sua poliedrica figura imprenditoriale, legata non solo all’editoria ma anche al mondo del cinema (è stato produttore di grande fama), ha permesso all’isola di diventare un centro nevralgico di incontro per attori, registi e nobili.

A conquistare l’imprenditore milanese è stata in particolare la località di Lacco Ameno che, in occasione del trentennale della sua scomparsa nel 2000, gli ha dedicato un museo all’interno di Villa Arbusto, sua dimora per anni e divenuta patrimonio del Comune grazie all’iniziativa della famiglia.

Un’isola dalla duplice anima

A 60 anni dall’inizio della sua stagione d’oro, nell’immaginario dei turisti italiani e non solo Ischia è sinonimo di lusso ed esclusività. Quest’anima dell’isola, oggettivamente molto importante, si sposa perfettamente con quella di luogo dalle impareggiabili bellezze naturali.

Per scoprirle basta prendersi qualche ora per esplorare il bosco dei Frassitelli, caratterizzato dalla presenza di acacie e celebre per la sua vegetazione rigogliosa. Da non dimenticare sono anche le numerose sorgenti naturali, presenti per via dell’origine vulcanica dell’isola. Tra le più suggestive è possibile ricordare quelle della Baia di Sorgeto, ma anche la sorgente dell’Olmitello.

Per quanto riguarda invece i luoghi di interesse culturale, da citare è il Castello Aragonese, le cui linee imponenti sono inconfondibili quando si guarda l’isola dal mare, ma anche la Chiesa dell’Immacolata (famosa per la presenza di una pregevole Madonna in legno), la Cattedrale dell’Assunta con il suo meraviglioso stile barocco e l’acquedotto del Buceto. Se dopo aver ammirato queste bellezze si ha intenzione di dedicarsi a un po’ di shopping di lusso, il punto di riferimento fondamentale sono senza dubbio i negozi di Via Roma.

About Sapori&Viaggi

Da non perdere

Cosa vedere a Riga (Lettonia)

Cosa vedere a Riga (Lettonia)

Riga è un vero gioiello del mondo Baltico, un luogo ove si deve necessariamente transitare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *